PROGETTO TUTOR AZIENDALE

Decreto Sostegni approvato: ecco tutti i provvedimenti per imprese e professionisti

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Sostegni, che prevede uno stanziamento di 32 milioni per il supporto a imprese, professionisti e famiglie colpiti dall’emergenza economica in atto. Di seguito, un riassunto delle principali misure.

Contributi a fondo perduto per professionisti e imprese

Sono previsti contributi a fondo perduto per un ammontare di 3 milioni di euro per imprese e professionisti che hanno avuto un calo di fatturato nel 2020 pari almeno al 30% rispetto al 2019.

I contributi saranno fruibili per un ammontare ricavato in base alla percentuale di calo di fatturato medio mensile, secondo le seguenti fasce di fatturato:

  • 60% della perdita media mensile per fatturati inferiori a 100.000 euro;
  • 50% della perdita media mensile per fatturati tra 100.000 euro e 400.000 euro;
  • 40% della perdita media mensile per fatturati tra 400.000 euro e 1 milione di euro;
  • 30% della perdita media mensile per fatturati tra 1 e 5 milioni di euro;
  • 20% della perdita media mensile per fatturati tra 5 e 10 milioni di euro.

Tale distribuzione è applicabile a qualsiasi tipologia di business, senza riferimento ai codici ATECO.
Gli aiuti saranno compresi tra un minimo di 1.000 euro per le persone fisiche, o di 2.000 euro per le persone giuridiche, e un massimo di 150.000 euro per beneficiario. I ristori saranno altresì accessibili dalle start up.

Misure per i contribuenti che hanno subito un calo del volume d’affari

  • Definizione agevolata degli avvisi bonari sui periodi di imposta 2017 e 2018 per i soggetti che hanno subito un calo del volume d’affari del 30% rispetto al 2019;
  • Proroga della sospensione delle attività di riscossione coattiva fino al 30 aprile 2021.

Misure per i lavoratori autonomi

  • Aumentato di 1,5 miliardi il Fondo per l’esonero dei contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai professionisti che nel 2020 hanno subito un calo del reddito superiore al 33% rispetto al 2019;
  • Predisposto un Fondo da 700 milioni di euro per la filiera della montagna, con una quota destinata ai maestri di sci;
  • Interventi aggiuntivi per i settori maggiormente colpiti, quali cultura e spettacolo, eventi privati, fiere, attività commerciali o di ristorazione nei centri storici, filiere dell’agricoltura, pesca e acquacoltura.

Aiuti al reddito dei lavoratori dipendenti

  • Proroga della Cassa integrazione ordinaria senza contributi addizionali fino al 30 giugno 2021;
  • Proroga della Cassa integrazione in deroga e assegno ordinario legati all’emergenza Covid fino al 31 dicembre 2021;
  • Proroga del blocco dei licenziamenti fino al 30 giugno 2021 per i lavoratori di aziende che dispongono di CIG ordinaria e straordinaria;
  • Proroga del blocco dei licenziamenti fino al 31 ottobre 2021 per i lavoratori di aziende coperte da strumenti in deroga;
  • Proroga della Cassa integrazione salariale per operai agricoli per un massimo di 120 giorni fino al 31 dicembre 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *